Veglia che s’ arpianta: la prima cena in bianco

Pubblicato il 16 giugno 2015 in Dicono di Noi, Eventi

Veglia che s’ arpianta: la prima cena in bianco.

La magia della prima cena.

Un'immagine irreale, difficile da rappresentare per chi non ha avuto la fortuna di essere presente.

Alle 19.30 si aprono le porte che regalano ai partecipanti un'incantata Piazza Garibaldi vestita completamente di bianco.

I commensali prendono posto nelle lunghe tavolate preparate con tovagliato rigorosamente bianco e candele.

L'impatto visivo è incredibile.

Una scena che sembra non avere tempo, che sembra essere sospesa in un momento storico indefinibile.

Si susseguono abiti anni 40, cappelli, costumi assai scenografici, accessori, tutti rigorosamente bianchissimi.

Il senso di partecipazione e cooperazione è stato effettivamente commovente, una città interamente coinvolta in questo evento: dalle attività storiche a nuove realtà come quella di Formato Jp&G della giovane borghese Pamela Bruschi che ha vestito con la sua linea dedicata al Piccolo Principe lo staff di Veglia che s'arpianta e il coro dei bambini.

Una serata semplicemente perfetta, che ha messo d'accordo ogni età ed ogni aspettativa e che ha ripagato gli organizzatori di ogni fatica.

Bravissimi e sorprendenti i Gemelli Siamesi coppia di comici finalisti di Italia’s Got Talent che hanno fatto letteralmente morire dalle risate i commensali. Ai loro minispettacoli si sono alternati momenti davvero emozionanti.

Una serata magica che ancora brilla negli occhi di chi ha voluto esserci e che pone nuove radici non solo con le piante che verranno donate alla città con i proventi della serata ma anche per uno spirito di cooperazione e condivisione ammirevole.

Le immagini proiettate sui bellissimi scorci di piazza Garibaldi hanno infatti ricordato ai commensali la motivazione principale della serata ...

... Veglia che sarpianta 

... Raccogliere fondi per acquistare piante e verde distrutto durante il terribile uragano del 5 Marzo scorso.

E quello che è successo sabato scorso a Sansepolcro dovrebbe essere preso come esempio da tutti: partire da un evento negativo per ricostruire, ritrovarsi e migliorare insieme.

Leggi tutto